FIABE : PERCHE’ LE FIABE SONO CURATIVE

 PROGRAMMA CORSO ECM “LA FIABA CHE CURA” – CREMONA
 
 
  HO TENUTO UNA LEZIONE SUL POTERE CURATIVO DELLA FIABA PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DIVERMEZZO (MI)… QUESTA E’ LA TRACCIA CHE HO SEGUITO …
 
Bruno Bettelheim ne’ “il mondo incantato” l’aveva previsto : soppiantare la FIABA RACCONTATA  a beneficio della FAVOLA AUDIO/VIDEO, avrebbe prodotto guasti nel cervello di tanti bambini… E puntualmente la profezia si è avverata.
Aver trascurato il principale presidio naturale di salvaguardia dell’igiene mentale dei nostri piccoli ha comportato, da un lato il dilagare del disagio psichico e dall’altro lato l’incremento della domanda e del consumo di surrogati chimici  (psicofarmaci) che hanno una loro efficacia, ma ahimè non sono privi di effetti collaterali.
E non possiamo certo sostenere che sono i cambiamenti sociologici a indurre una recrudescenza del malessere … Fuori dalle metafora dei catastrofisti  possiamo con evidenti ragioni sostenere che se il mondo sta cambiando, non sta certo cambiando in peggio :
– pensiamo che per i primi cinquanta anni del secolo che si è appena concluso, i bambini hanno convissuto con la realtà della guerra mondiale permanente …
– pensiamo che per i secondi cinquant’anni, i bambini hanno vissuto con l’incubo del comunismo e della guerra fredda, della possibile involuzione verso il medioevo della civiltà…
– per non parlare della qualità dell’acqua e dell’aria negli anni ’60, ’70 e ’80 …
– lo spettro della mortalità perinatale e neonatale si è progressivamente assottigliato …
– le tutele sociali consentono a mamme e papà di passare sempre più tempo con i loro bambini.
– la qualità degli oggetti marchiati e esenti da tossici possono con fiducia garantire sempre più la salute nella manipolazione …
– pensiamo poi alle garanzie di controllo alimentare …
– al venir meno dell’uso di diserbanti tossici …
 
… NONOSTANTE TUTTI QUESTI MIGLIORAMENTI DI CONTESTO …
– Dal 2000 a oggi, il consumo di psicofarmaci da parte di bambini e adolescenti è più che triplicato…
–  La percentuale di minori italiani che soffrono di disagi e turbe mentali secondo i risultati del progetto di screening PRISMA 2004 è DEL 9% (730.000  unità)
–  Nel quadro della stessa ricerca (Ministero della salute) I MINORI ITALIANI CHE SOFFRIREBBERO DI ADHD (sindrome da iperattività e deficit di attenzione) è del 2% (170.000 unità)
–  30.000 bambini italiani ogni giorno assumono farmaci antidepressivi che l’ EMEA ha interdetto (fonte : Istituto farmacologico Mario Negri – Milano)
 
IL TRATTAMENTO FARMACOLOGICO AFFRONTA ALCUNE QUESTIONI, MA INEVITABILMENTE NE APRE TANTE ALTRE …
Gran parte dei ragazzi in terapia psichiatrica purtroppo riceve cure “off label”, con sostanze non appositamente testate sulla loro età (da qui probabilmente discende l’incremento dei disturbi cardiovascolari e della tendenza al suicidio).
Per questo motivo in Europa, lo scorso anno sono state bandite 11 molecole antidepressive in uso in età pediatrica in quanto ispiravano idee suicide nei bambini (European Agency for the Evaluation of Medical Products – EMEA). Nonostante la direttiva EMEA, come abbiamo riferito, ancora decine di migliaia di bambini sono sottoposti a trattamenti farmacologici con molecole bandite…
Anche i tre  principi attivi entrati recentemente in commercio nel nostro Paese con delle precauzioni prescrittive più stringenti non sono esenti da controindicazioni, fra tutti spicca l’avviso della Food and Drug Administration (FDA) del febbraio 2005 che il rischio di suicidio ei bambini e adolescenti trattati con farmaci antidepressivi era maggiore (4% rispetto a 2%) rispetto a quelli trattati con placebo :
– Metilfenidato (Ritalin)  : prescritto solo dal neuropsichiatria, uso segnalato su registro nazionale, obbligo di verifiche periodiche, almeno una sospensione del trattamento ogni anno
–  Automoxetina (Strattera) : la scheda tecnica riporta nell’ avvertenza la comprovata insorgenza di pensieri suicidali nello 0,4% dei bambini trattati, e effetti cardiovascolari indesiderati.
–  Fluoxetina (Prozac) : prescritto solo da neuropsichiatra infantile o psichiatra, solo in associazione con psicoterapia
 
Sono state depositate in parlamento proposte di Legge per regolamentare in maniera stringente la materia… Tuttavia nessuna Legge potrà migliorare di per se’ il dato della sofferenza mentale dei nostri bambini e adolescenti e nei prossimi anni sentiremo molto parlare di questa sigla ADHD…
Ma se fosse vero quanto sostenuto da Betteheim, che una delle radici di tale sofferenza fosse da ricercare nell’abbandono della fiaba raccontata come presidio di igiene mentale ?
E’ di tutta evidenza che non è possibile ordinare per Legge ai genitori di tornare al racconto della fiaba …
E’ tuttavia possibile che le mamme e i papà, riflettendo sui rischi a cui espongono i propri figli deprivandoli delle fiabe, si accostino all’unica raccolta certificata di fiabe italiane contenuta nei 3 volumi OSCAR MONDADORI  di  FIABE ITALIANE di ITALO CALVINO.
Soprattutto se la fiaba viene scelta rispondendo al questionario contenuto del programma COMPUTERIZZATO “VIVA LE FIABE” che puoi scaricare in questo mio sito “AZZURROTICINO.IT” alla pagina CURO IL MIO BAMBINO CON LE FIABE …
 
    Di seguito ho riportato le caratteristiche curative delle fiabe … CURANO, E NON HANNO CONTROINDICAZIONI
… Caro visitatore di questo sito.
Stai per entrare in contatto con un prodotto clinico miracoloso e nello stesso tempo semplice e accessibile. Era fino a 50 anni fa lo strumento più utilizzato per la prevenzione e la tutela dell’igiene mentale dei popoli.
E’ progressivamente caduto in disuso, inopinatamente soppiantato da beni di consumo, televisione e audiovisivi, farmaci …
La coscienza collettiva di quale tragico errore fosse “mettere in soffitta” le fiabe ogni tanto fa capolino : per cui nei programmi didattici, nei programmi televisivi, nei programmi formativi, ogni tanto la fiaba ritorna a far capolino.
Ci torna però in modo generico, confuso … Ma un rientro in scena siffatto non ne garantisce la permanenza. Con questo programma ho la pretesa di contribuire a riportare alla ribalta la fiaba in versione clinica.
LA FIABA CHE CURA …
LA FIABA CHE SE VIENE LETTA AL BAMBINO PUO’ AIUTARLO A GUARIRE DAI SUOI SINTOMI FISICI, MENTALI O COMPORTAMENTALI… PERCHE’ E’ UNA FORMA DI PSICOTERAPIA BREVE MA ESTREMAMENTE EFFICACE.
 
Uniche condizioni :
1) SCARICARE IL QUESTIONARIO, DEZZIPPARLO E INSTALLARLO SUL PROPRIO COMPUTER. DOPPIO CLIK SULL’ICONA “W LE FIABE.EXE” E COMPILARE IL QUESTIONARIO. PER LE PRIME 5 RISPOSTE DATE IL QUADRO CAMBIA DA SE’, PER LE SUCCESSIVE, DOPO AVER DATO ANCHE PIU’ DI UNA RISPOSTA, OCCORRE DARE L’INVIO PER LA SCHERMATA SUCCESSIVA.AL TERMINE IL COMPUTER FORNISCE I TITOLI DI 3 FIABE CON RELATIVO PUNTEGGIO : QUELLA CHE HA PIU’ PUNTEGGIO E’ LA FIABA GIUSTA DA RACCONTARE AL BAMBINO PER GUARIRLO.
2) COMPRARE I TRE VOLUMETTI IN FORMATO ECONOMICO OSCAR MONDADORI DELLA RACCOLTA “FIABE ITALIANE” DI ITALO CALVINO.
3) LEGGERE PR ALMENO 15 GIORNI  LA FIABA AL BAMBINO PRIMA DI ANDARE A NANNA …
 
Qui sotto alcune dia esplicative.
Se vuoi saperne di più, scrivimi al mio indirizzo : garavaglia.a@libero.it
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Leave a Reply